IOMED | Russell C. Martin
304
page-template-default,page,page-id-304,page-child,parent-pageid-4,ajax_fade,page_not_loaded,,mkd-theme-ver-1.5,smooth_scroll
 

Russell C. Martin

[vc_row row_type=”row” use_row_as_full_screen_section=”no” type=”full_width” oblique_section=”no” text_align=”left” css_animation=””][vc_column width=”1/2″][vc_single_image image=”10485″ img_size=”full” style=”vc_box_border” mkd_css_animation=””][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]Doctor of Chiropractic (USA), New York Chiropractic College
Bachelor of Science (Biologia), Yale University
Diplomato in Visionary Craniosacral Work (MII)
Referente scientifico per l’Italia del Milne Institute Inc. California
Russell Craig Martin è direttore didattico per l’Italia nelle scuole di Visionary Craniosacral Work riconosciute dal Milne Institute Inc. California

Riceve a Lecce
Facebook: Martin Chiropratica[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row row_type=”row” use_row_as_full_screen_section=”no” type=”full_width” oblique_section=”no” text_align=”left” css_animation=””][vc_column][vc_empty_space image_repeat=”no-repeat”][/vc_column][/vc_row][vc_row row_type=”row” use_row_as_full_screen_section=”no” type=”full_width” oblique_section=”no” text_align=”left” css_animation=””][vc_column][vc_column_text]

Di cosa mi occupo?

Classicamente il chiropratico tratta pazienti con disturbi neuro-muscolo-scheletrico:
• lombalgia;
• sciatalgia;
• cervicalgia;
• mal di testa;
• periartrite omero-scapolare;
• postumi da fratture e slogature;
• postumi da intervento chirurgico o parto;
• problemi alle articolazioni in generale

Negli ultimi trent’anni ci sono state tante dimostrazioni scientifiche dell’impatto benevolo sul sistema neuro-ormonale-emotivo. Questo spiega come un intervento chiropratico può migliorare le condizioni cosiddette mentali, come ad esempio:
• attacchi di panico;
• ansia;
• disturbi gastro-intestinali;
• disturbi ormonali;
• depressione

E’ raro che una persona abbia un singolo problema… Il mio lavoro consiste nel vedere il paziente nell’insieme, nella sua globalità, collegando componente fisico-strutturale e/o neuro-emotiva. Ad esempio: intervento chirurgico per asportare le tonsille a un bambino. Il bambino potrebbe avere delle ripercussioni fisiche, emotive e probabilmente immunologiche. Oppure il corpo riuscirà ad adattarsi e a risolvere questi effetti collaterali. Se negli anni successivi si aggiungeranno altri fattori quali un incidente d’auto, uno scorretto stile di vita (cinque caffè al giorno e un pacco di sigarette), prima o poi qualcosa si romperà!
Un mal di collo collegato alla postura al lavoro, esacerbato dalla carica emotiva.
Un mal di schiena causato da troppo tempo trascorso in macchina, o le troppe ore passate da solo a pensare soprattutto ai problemi.
Il corpo e la mente non sono collegate, sono due facce della stessa medaglia: la vita umana.
Ci sono tanti modi per guastarlo e altrettanti modi per curarlo.
All’intervento classico di Chiropratica, io associo il trattamento di Craniosacral Work particolarmente indicata in caso di trauma cranico (anche un parto naturale può causare un trauma cranico), disturbi alla articolazione temporo-mandibolare, mal di testa sine causa, emicrania. Il lavoro Craniosacrale ha anche indicazioni in caso di disturbi sistemici collegati all’asse neuro-vegetativo (vertigini, disturbi circolatori, ciclo mestruale, ecc…).
Mettendo insieme le due tecniche Chiropratica e Craniosacral Work, si può trattare con efficacia una larga gamma di disagi, sia dal punto di vista neuro-emotivo che da quello meccanico-strutturale, spesso strettamente intercorrelati. Mal di testa, attacchi di panico, mal di schiena, postumi da interventi chirurgici, periartrite e disturbi alle articolazioni (caviglia, ginocchio, polso, gomito, articolazione scapolo-omerale).

Chi si può rivolgere a me?

Sia gli sportivi per motivi di piccoli traumi (quali storte agonistiche) che i “post-sportivi”, cioè non più tanto attivi ma con problematiche ereditate dallo sport praticato; gli anziani perché i problemi tendono ad accumularsi e aggrovigliarsi e i bambini per far sì che i problemi funzionali non diventino strutturali.
Insomma, può rivolgersi a me chiunque voglia stare meglio.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]