Nathalie Corapi - IOMED
11142
page-template-default,page,page-id-11142,mkd-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,mkd-theme-ver-1.5,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive
 

Nathalie Corapi

Psicologa – Psicoterapeuta

Psicologa, Università la Sapienza Roma
Psicoterapeuta, C.O.I.R.A. G.  Psicoterapia Psicoanalitica Individuale e di Gruppo
Musicarterapeuta, nella Globalità dei Linguaggi Metodo Stefania Guerra Lisi (scuola quadriennale e Master Tor Vergata, Roma)
Tel: natacorapi@gmail.com – Tel: 333 2452534

Ho effettuato la mia formazione sia in ambito psicoanalitico che nelle artiterapie,  affinando l’uso e la lettura dei linguaggi non verbali,  abbracciando la complessità dell’espressione umana con l’entusiasmo della ricerca continua del senso, senza pregiudizi diagnostici nè cesure nosografiche.
Lavoro sia in ambito neuropsicologico, con persone affette da disturbi di natura neurologica, che in ambito clinico generale, in psicoterapia  individuale e di gruppo.

Cos’è la Psicoterapia Psicoanalitica?

La psicoterapia ad orientamento psicoanalitico è uno spazio di ascolto in cui possiamo finalmente fare un po’ di silenzio per sentire e pensare vissuti e stati d’animo ingombranti e dolorosi, a volte asfissianti. I conflitti, i traumi, le angosce e le difficoltà che accompagnano gli eventi della vita, in particolare nell’infanzia, influiscono sul funzionamento sia cognitivo che emozionale e possono nel tempo, ridurre le potenzialità e la salute, sia fisica che psichica.
Eventi catastrofici, disabilità o disturbi delle funzionalità in generale necessitano l’ascolto e la dotazione di strumenti psicocognitivi, della persona e dell’ambiente, atti a far emergere risorse e capacità riorganizzative, limitando lo sviluppo inevitabile di difese troppo rigide e invalidanti.
Accogliere nella psicoterapia una domanda di aiuto, sia dell’individuo che del gruppo, sia in ambito privato che istituzionale, significa sviluppare competenze conoscitive e trasformative del sé, delle relazioni e delle dinamiche che regolano la vita dei gruppi,  dove si annidano: sofferenza, disfunzioni, disagi e anche tragici eventi che compromettono sia l’operosità che il benessere.
Il percorso psicoterapeutico, strutturato in relazione all’analisi della domanda di aiuto, è costituito da sedute regolari e costanti atte a fornire uno spazio per pensare i pensieri ed elaborare le emozioni, e che nel tempo diventerà  uno spazio interno psichico elastico e ricco, capiente e tollerante che consenta la crescita e l’autodeterminazione.

La proposta si articola ai diversi contesti di cura

  • sedute individuali
  • sedute di psicoterapia di gruppo in privato o in contesti istituzionali (comunità,casa famiglia)
  • gruppi esperienziali per migliorare le capacità di lavorare in gruppo (scuola, sanità, servizi)
  • gruppi di formazione per operatori che si occupano della salute, dell’educazione e della riabilitazione.